Atrium del Ministero:

Luogo di accesso al Ministero della Magia inglese, contiene un auditorium usato per conferenze tenute da personaggi di spicco oltre ad un gran numero di corridoi per l`Ottavo Piano: uffici del Personale. E` d`obbligo il transito attraverso questo per tutti coloro che si recano nella sede della politica della Londra magica per vari scopi, dall`ottenere una licenza all`incontrare un politico. Dall`atrium, sempre piuttosto affollato, si può accedere all`ascensore che conduce ai vari livelli del ministero, diversi dall`ottavo, ma attenzione non tutti i livelli sono accessibili da chiunque.
Le chiacchiere dell`Atrium si dice siano più efficienti della Gazzetta, riportanti commenti ed indiscrezione della politica, dell`economia e dell`immancabile gossip inglese.




Diagon Alley:

E` la zona commerciale della Londra magica, ha come fulcro un lungo viale spesso affollato, su cui si affacciano molti negozi, come Il Ghirigoro, nota libreria della capitale in cui fra l`altro gli studenti di Hogwarts si riforniscono di testi accademici e il famosissimo negozio de "I tiri Vispi" dei fratelli Weasley, attualmente in gestione sotto i Fratelli Finnist. Su questa strada si affacciano anche il Paiolo Magico da un lato e dall`altro la celebre banca dei maghi, la Gringott`s, gestita dai folletti, con eccellenti metodi di sicurezza.
Nel cuore di Diagon Alley si trova poi il famigerato negozio orginario dell`Impero McClan, "Abiti per tutte le Occasioni". Il Negozio fu fondato nel 1873 da Organza McClan, la più grande stilista magica nella storia magica Inglese. Attualmente i McClan gestiscono il monopolio dell`abbigliamento magico in tutta la Gran Bretagna, con svariate filiali disseminate per il paese. Come scrizze la famosa Giornalista Vanya Dippet nel lontano 2002, per vedere un altro brand serve andare all`estero, i McClan hanno insegnato agli inglesi il termine: Monopolio assoluto.
Proseguendo poi su una traversa del viale principale si accede al negozio di Calderoni dove è possibile acquistare pozioni commercializzate e parte del materiale scolastico, dirimpetto si trova il negozio di accessori di Quidditch luogo molto frequentato da appassionati e ragazzi, e poco più in là, oltre la traversa vi è la sede dalla redazione della Gazzetta del Profeta e il leggendario negozio di bacchetta Ollivander.
Si vocifera che dopo la Crisi econimica partita nel 2013 a causa dell`inflazione dell`oro causata dai Goblin, le politiche di gestione degli averi presso la leggendaria banca siano cambiati, ma il Direttore della Gringott non ha mai negato o confermato nulla.




Il Paiolo Magico:

Il locale più noto della Londra magica, posseduto e gestito da Claustrius McOwen (png) ha un accesso che sbocca su Diagon Alley ed un altro che si riversa sulla parte babbana della capitale. L`arredamento è piuttosto spartano, dominano il legno e le tinte scure, la pulizia è la minima indispensabile ad evitare che gironzolino insetti. Nella sala ci sono diversi tavoli, un bancone presso cui è presente un oste a tutte le ore, ed un camino collegato con la metropolvere. La qualità di cibi e bevande è per molti discutibile. All`ultimo piano della struttura il direttore dell`ottavo livello del ministero ha un ufficio personale.





Il Paiolo Magico: La Stanza N^ 13

E` una camera perennemente prenotata dal Ministero della Magia dal 2013 in poi, si vocifera la possibilità che al suo interno avvengano incontri politici, forse con rappresentanti stranieri, celati alla popolazione. L`accesso per le pulizie è consentito solo in turni ed orari stabiliti. Per gli osti che conoscono le chiacchiere: gira voce che un membro dello staff del Paiolo una volta sia entrato all`orario sbagliato e sia poi scomparso, anche se ufficialmente è stato comunicato un trasferimento di emergenza per motivi famigliari. Inoltre sembra che spesso il numero delle persone che entrano non corrisponda a quelle che poi vi escono.
McOwen si rifiuta di commentare la cosa e sembra sempre norvoso quando qualche ministeriale imbocca le scale per il primo piano.



Nocturn Alley:

E` la zona con la peggior fama di Londra, chi si addentra con leggerezza e senza poterselo permettere difficilmente ne esce incolume, ammesso che ne esca. Talvolta neppure i corpi vengono rinvenuti. La frequentano e ci abitano in massima parte figure tutt`altro che raccomandabili, le abitazioni hanno costi irrisori ma sono anche per massima parte edifici fatiscenti e con qualche crimine da raccontare, tra questi vi è un edificio particolarmente sinistro che rappresenta la sede centrale dell'Immobile Stregato, unica agenzia immobiliare della Londra magica, regole sfasare e un po' spartane seguono questo speciale ufficio che non accetta reclami se non da colui che possiede mezza Nocturn. Spesso gli auror pattugliano quest`area, con risultati scarsi perché si tratta di un "regno a parte", sotto la giurisdizione effettiva dell`Albino di Nocturn, un nome sussurrato, ma mai pronunciato con leggerezza a voce alta: Valerian Eladia.




Il Veleno Verde:

Locale storico Londinese, si racconta fosse già una taverna dai loschi traffici a fine 700. E' ubicato tra i vicoli più intricati di Nocturn Alley, di proprietà dell`Albino, V. Eladia. E` sito in un`area interna e non raggiungibile facilmente per pura casualità provenendo da Diagon Alley; la clientela è scarsa ed è solo quella accettata dal proprietario. Sono in pochi ad avventurarsi, principalmente i residenti della zona e i loschi figuri che popolano l`ambiente.
E' da tutti gli avventori del luogo risaputo che si entra senza cappuccio calato sulla testa nel locale ed è saggio non scatenare duelli magici e non al suo interno.



Hogsmeade:

Cittadina della Scozia, è il più vicino centro abitato all`Accademia di Hogwarts, motivo per cui gli studenti durante il week end spesso vi fanno visita. E` un paese di campagna, il locale più frequentato è I Tre Manici di Scopa, dal clima piacevole ed accogliente, in cui è presente un camino collegato alla metropolvere. Vari negozi a conduzione per lo più familiare che si alternano alle case, i più consociuti sono quello dolciario col nome di Mielandia e lo storico negozio di scherzi Zonko. Non essendo territorio accademico la cittadella prevede come ogni altro luogo l'applicazione della Legge della Restrizione dell'Uso della Magia tra i Minori, ma confinando con i territori della scuola si racconta che alcuni studenti l'abbiamo fatta franca castando abbastanza vicino ai possedimenti di Hogwarts.





Little Hangleton:

E` un paesino immerso nelle campagne scozzesi con un numero di abitanti più che esiguo ed un numero di visitatori pressoché nullo. Ci passano periodicamente dei ministeriali dell`Ufficio Misteri per controllare i blocchi di accesso alla foresta dei sussurri in coordinato con le pattuglie auror, anche se dopo il 2015 con l'imposizione delle Armature incantate il controllo "umano" si è di molto ridotto.
Fra le costruzioni antiche spicca solo il cimitero, luogo dall`aspetto sinistro dove si narra siano sepolti gli appartenenti ad antiche famiglie purosangue del Regno Unito, al momento in chiaro stato di abbandono.
L`unico locale frequentato, seppur sporadicamente, è l`Old Irish Pub, gestito dallo smemorato irlandese Donald O`Brian, dotato di un camino collegato alla metropolvere solo grazie a svariate proteste dei pochissimi cittadini che facevano notare al Ministero che dopo una certa età e la memoria che fa cilecca materializzarsi era un suicidio assistito.




Willow Creek:

Situato a 15 miglia scarse da Little Hangleton, un luogo dimenticato, con una storia di sangue da raccontare. Sulla collina in mezzo alla foresta vi è ancora il rudere del "Falso Nascondiglio" di Vipera, la leggendaria avvelenatrice che tenne in scacco i maghi per decenni e spinse Galpalott ad invetare le sue tre famose leggi sugli Antiveleni.
In molti annali si ricorda ancora il Mercoledì di Sangue, in cui tutti gli auror che entrarono nel covo persero la vita e di come fu necessario l'Altofuoco per sterilizzare l'area dai veleni che la impregnavano. Tuttora vi è un alone morto intorno intorno alla collina di Willow Creek, solitaria e silenziosa ospita solo branchi di lupi e ricordi di morte.
Inciso su una delle facciate esterne del rudere l'ultimo dire della Vipera ai maghi:






La Foresta dei Sussurri:

Prima della Guerra dei Cinquant`anni, che nella tradizion magica era chiamata Guerra delle Foreste, questa chiamata la Foresta del Silenzio.
Fitta foresta della Scozia dall`aspetto cupo e sinistro, la si può raggiungere dopo essere usciti dal centro abitato di Little Hangleton seguendo una strada sterrata che si snoda per miglia e si insinua poi al suo interno. E` difficilissimo addentrarsi nella foresta, a causa delle protezioni magiche imposte al perimetro dal ministero che ha vietato l`accesso alla popolazione in modo massivo dopo il 2015, mentre prima suggeriva solo di evitarla in quanto "Luogo Pericoloso".
Statue animate dall`Adhortor presidiano il perimetro di accesso, attaccano chiunque provi ad entrare nella foresta. Chiunque vi sia entrato prima del veto imposto, ha sofferto di una forma grave di insonnia associata ad incubi, che non è mai sparita, si è solo attenuata negli anni. Non è possibile materializzarsi al suo interno ed è difficoltoso castare incantesimi in quanto i sussurri è come se disturbassero la mente, serve una concetrazione davvero notevole, e solitamente solo gli Occlumanti o le persone molto capaci sono in grado di farcela [parametro mente over 30].
Le superstizioni sulla fonte dei sussurri è vasta e dilangante, nelle cittadine isolate intorno alla foresta ancora si raccontano storie del terrorie che ritoccano e ricalcano le possibili ed ipotetiche cause dei sussurri, la versione più gettonata è che siano la voce dei morti dei caduti dell'ultima battaglia.
L'eccentrico scrittore Freyr Fidelio, che pubblicò nel 2010 il censuratissimo testo: "Dell'ordine dei Bianchi e degli Oscuri" ha sostenuto fino alla morte, avvenuta nel 2013 presso il Manicomio di Lodnra, di aver incontrato qualcuno senza tempo nel suo peregrinare nella Foresta, per la stesura del suo libro, e che questa persona non subiva l'influsso dei sussurri e che Albus Silente sapeva e aveva taciuto segreti al Mondomagico.





Le locazioni da Passaporta:

E' prassi comune per i maghi usare passaporte di collegamento per luoghi distanti, ma molto frequentati nella vita quotidiana, questo per alleggerire l'uso frenetico di metropolvere.
Pertanto all'atrium del ministero sono presenti Passaporte che collegano la capitale con altre città anche non della nazione, o con locazioni fuori Londra.
[note: la locazione off è il vecchio quadro che richiede della password di attivazione, in on game il pg si trova in un apposito settore dell'ottavo livello del ministero]




Qui elencate le password del vecchio quadro/passaporta:
  • London → conduce alla locazione Londra Babbana;
  • Stadio → conduce allo Stadio di Quidditch della lega sportiva inglese;
  • Scozia → conduce ad una locazione generale Scozzese che necessita di tag per essere designata;
  • Galles → conduce ad una locazione generale Gallese che necessita di tag per essere designata;
  • Irlanda → conduce ad una locazione generale Irlandese che necessita di tag per essere designata;

Torna all'help